La carbossimetilcellulosa (CMC) è un additivo alimentare (E466) utilizzato in enologia per la stabilizzazione tartarica dei vini.
Aggiunta nel vino, svolge azione di sequestrante e colloide protettore nei confronti dei sali di potassio, migliorandone la capacità di restare in soluzione ed impedendo di conseguenza successive precipitazioni tartariche.
La sua elevata reattività con la materia colorante, in particolare gli antociani non stabilizzati, la rende indicata principalmente per l’impiego su vini bianchi, mentre su rossi e rosati deve essere attentamente valutata.

Stiamo provvedendo all’aggiornamento della Documentazione Tecnica e delle Informative di Sicurezza.
Provvederemo alla pubblicazione dei documenti mancanti nel più breve tempo possibile

ALEASTAB L5

Soluzione acquosa al 5% di carbossimetilcellulosa.
Prodotto studiato appositamente per migliorare i processi di stabilizzazione tartarica dei vini, permettendo un abbassamento dei costi energetici sostenuti in fase di produzione.

ALEASTAB L10

Soluzione acquosa al 10% di carbossimetilcellulosa. Prodotto studiato appositamente per migliorare i processi di stabilizzazione tartarica dei vini, permettendo un abbassamento dei costi energetici sostenuti in fase di produzione.

ALEASTAB L20

Soluzione acquosa al 20% di carbossimetilcellulosa. Prodotto studiato appositamente per migliorare i processi di stabilizzazione tartarica dei vini, permettendo un abbassamento dei costi energetici sostenuti in fase di produzione.

ALEASTAB MIX

Stabilizzante complesso a base di Gomma Arabica e Carbossimetilcellulosa. Contribuisce alla stabilità tartarica dei vini trattati.